Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Level-5 risponde alla causa di SEGA contro Inazuma Eleven

Level-5 risponde alla causa di SEGA contro Inazuma Eleven

Level 5

3DS, NDS

Fondata nell'ottobre 1998

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 13/12/2012
SEGA ha avviato una causa contro Level 5, accusando la software house di aver copiato le sue meccaniche di utilizzo del touchscreen per sfruttarle all'interno della serie Inazuma Eleven. La richiesta di danni da parte di SEGA ammonta alla bellezza di £6.8 milioni (oltre €8 milioni), a cui va sommato il fatto che la compagnia pretende anche la rimozione di tutti i titoli dal mercato.

Level-5 ovviamente non ci sta, e risponde per le rime: "Inazuma Eleven non viola nessun brevetto di SEGA. Il primo Inazuma Eleven è stato rilasciato nel 2008, mentre SEGA ha registrato il suo brevetto nel 2009 per la prima volta e nel 2011 per la seconda. Analizzando queste discrepanze, abbiamo concluso che non c'è alcuna violazione."

Level-5 si è detta anche molto scettica sulla denuncia da parte di SEGA, sottolineando come sia elementare per chiunque pensare di poter controllare un personaggio con una stylus su un touchscreen. "anche se Inazuma Eleven non viola il brevetto di SEGA, ci rendiamo conto che la loro causa potrebbe restringere le scelte di altri developer in futuro, ed ostacolare la crescita dell'industria dei videogiochi."