Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
OCZ ristruttura e recupera

OCZ ristruttura e recupera

Mercato
A cura di Domenico “Naares” Scarpello del 03/12/2012
Apprezzata principalmente nel campo delle memorie SSD OCZ Technology è l'ennesima vittima di una crisi mondiale che ha messo e continua a mettere in difficoltà anche le aziende più grandi e in salute. A partire dallo scorso ottobre è il nuovo CEO Ralph Schmitt a guidare l'azienda, cosa che sembra stia giovando ad una situazione finanziaria poco felice. Per fronteggiare le difficoltà l'azienda ha deciso di rimuovere dal mercato circa 150 modelli di prodotti precedentemente sulla piazza, diminuendo il tipo di offerta e puntando al mercato di fascia alta piuttosto che sulle fasce basse e intermedie. In questo modo il margine di profitto su singolo pezzo è maggiore, e al momento sembra che le nuove strategie stiano dando dei buoni frutti. A quanto pare le difficoltà economiche dell'azienda erano infatti state causate dalla volontà di combattere la crisi mondiale e differenziare l'offerta, cosa che se da una parte ha salvato numerose aziende negli ultimi anni, dall'altra si rivela una soluzione non necessariamente saggia per tutti.