Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Negata cauzione a sviluppatori di Arma III

Negata cauzione a sviluppatori di Arma III

ArmA III

PC, PS3, WIIU, X360

Sparatutto

Italiano

12 settembre 2013

A cura di Domenico “Naares” Scarpello del 17/11/2012
E' stata purtroppo negata la richiesta di cauzione per i due sviluppatori di Bohemia Interactive tuttora detenuti nelle carceri greche con l'accusa di spionaggio militare. Ivan Buchta e Martin Pezlar facevano parte dello staff per lo sviluppo del nuovo Arma III, simulatore bellico molto noto ai giocatori PC e caratterizzato da un altissimo livello di realismo. I due sono stati arrestati ormai 70 giorni fa, colti dalle autorità mentre osservavano un campo militare per raccogliere informazioni e idee per lo sviluppo del gioco. Eliminata la possibilità di una cauzione entrambi gli sviluppatori dovranno adesso venire processati da un tribunale greco e, se ritenuti colpevoli, rischieranno fino a 20 anni di detenzione.