GTA V: arrivano le nuove informazioni

Come promesso, le pagine della nuova edizione di Game Informer hanno portato un bel po' di nuove informazioni su Grand Theft Auto V che non vediamo l'ora di condividere con voi.

Per cominciare, stando a quanto riportato da Kotaku, la Los Santos di GTA V sarà grande quanto le mappe di Red Dead Redemption, Grand Theft Auto IV e GTA: San Andreas messe assieme. Rockstar questa volta ha superato sé stessa e creato un mondo enorme e molto vario, in cui ogni singolo ambiente ha tratti particolari che lo caratterizzano. Come se non bastasse l'esplorazione non si limiterà soltanto alla terra ferma ma comprenderà anche il mondo sottomarino, dove sarà possibile venire a contatto con un ecosistema completamente diverso e affascinante.

Nulla sarà lasciato al caso, anche i passanti, sebbene presenti in numero leggermente più contenuto, avranno praticamente sempre qualcosa da fare. Non sarà quindi rara l'occasione di incontrare il giardiniere di turno che annaffia le piante oppure un addetto alle pulizia che prende il bus la mattina presto per dirigersi al lavoro. I ragazzi di Rockstar hanno buttato giù un intero sistema per gestire questo tipo di comportamenti e, a conti fatti, questa potrebbe essere una delle differenze più sorprendenti rispetto al passato.

Grand Theft Auto V erediterà in parte da Red Dead Redemption un sistema di missioni dinamiche, ovvero eventi casuali che si presenteranno vagando per la città ed esplorando le assolate strade di Los Santos. Il giocatore potrà incrociare per strada un autostoppista e interessarsi alla sua storia, ma se non avrà tempo da perdere avrà al contempo la possibilità di lasciarlo al suo destino. Vedere un mucchio di corpi morti ammassati in un vicolo o una macchina schiantata da qualche parte sono altri esempi di situazioni che potrebbero portare a missioni secondarie anche complesse da portare a termine.



I tre protagonisti del gioco si chiameranno Michael (il più vecchio dei tre, protagonista del primo trailer), Trevor (quello che ha tutta l'aria di essere un redneck) e Franklin (il ragazzo afro-americano). I giocatori saranno in grado di prendere il controllo di ciascuno dei tre quasi in ogni momento e i due a non essere selezionati continueranno a curarsi delle proprie faccende fino a nuovo ordine.

La meccanica di switch tra un personaggio e l'altro è stata curata in modo tale da essere rapida e, quando possibile, spettacolare. Immaginate una missione in cui i tre personaggi hanno i seguenti compiti: uno dei tre copre la via di fuga facendo da cecchino, l'altro si occupa della sparatoria a terra e l'ultimo prepara la via di fuga. Bene, grazie a questi continui cambi tra i personaggi il giocatore potrà vivere i momenti salienti di tutte e tre le parti, scegliendo in determinati momenti quale tra i tre personaggi preferisce controllare. Rockstar assicura che in questo modo i tempi morti saranno ridotti al minimo.

Il mondo di gioco rivisiterà gran parte di quanto visto in Grand Theft Auto 4 e Liberty City, per cui alcune vecchie conoscenze potrebbero fare capolino. Non a caso, come vi abbiamo riportato oggi stesso, B Dup è uno degli NPC il cui ritorno è molto probabile.



Tra i veicoli presenti in GTA V ci saranno motocross, BMX, camion, mountain bike, ATV, elicotteri, WaveRunner e naturalmente svariati modelli di automobile.

Torneranno le attività secondarie, questa volta approfondite e messe a punto come se fossero veri e propri giochi nel gioco. Il nostro cast di protagonisti potrà cimentarsi in attività come lo yoga, jet-skiing, tennis, base-jumping e addirittura un intero corso di golf di cui Rockstar sembra andare particolarmente fiera. Non torneranno invece gli appuntamenti con le ragazze visti in GTA IV: il team di sviluppo ha infatti ritenuto opportuno evitare questo genere di speed-dating forse fin troppo complesso da gestire sui tre personaggi.

Sebbene le attività secondarie siano generalmente le stesse per tutti, Trevor, Franklin e Michael avranno anche rispettivi hobby specifici in grado di caratterizzarli meglio. L'obiettivo in questo senso è di rendere la prospettiva di gioco ogni volta diversa in base al malvivente di cui si vestono i panni.

I giocatori potranno modificare il look dei propri personaggi e le missioni secondarie saranno molto più complesse rispetto a quanto visto in passato, più simili allo stile di Red Dead Redemption. Per quanto riguarda la personalizzazione, però, non aspettatevi lo stesso livello visto in San Andreas: i personaggi non potranno dimagrire e ingrassare a piacimento, ma sarà sempre possibile modificare il vestiario nei modi più disparati.

Per finire sia le meccaniche di combattimento che quelle di guida sono state rivisitate e rese molto più solide.
Data di uscita: 17 Settembre 2013 (PS3, Xbox 360) - 18 novembre 2014 (PS4-Xbox One) - 14 aprile 2015 (PC)
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.