Molyneux: disgustato dal parlare di profitti e monetizzazione

Peter Molyneux parla del rapporto tra sviluppatori e profitti in occasione del lancio della sua ultima creazione, Curiosity, titolo che in futuro prevederà anche l'inserimento di microtransazioni: "Non dovresti sviluppare giochi per fare soldi. Ma, in verità, se ci costringeste a bere una sorta di siero della verità, scommetto che tutti quanti lo ammetterebbero. Siamo onesti: abbiamo bisogno di soldi".

"La cosa che mi disgusta" - continua Molyneux - "è che il mondo indie è avido. Prendiamo i giochi free-to-play: in un sacco di titoli freemium che ho provato si ha la ovvia sensazione che l'obiettivo di tutto sia quello di spremere tutti i miei fondi nel minor tempo possibile. Si tratta solo di questo. Vogliono spremermi in dieci ore di gameplay, ingurgitarmi e sputarmi fuori. Tutto questo è sbagliato. In un sacco di giochi free-to-play sento sia sbagliato spendere denaro: mi sento come se avessi imbrogliato, ma al tempo stesso mi sento impaziente, e annoiato".
Data di uscita: 6 novembre 2012
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.