Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Black Ops II</b>, developer sull'engine

Black Ops II, developer sull'engine

Call of Duty: Black Ops II

PC, PS3, X360

Sparatutto

Italiano

Activision

13 novembre 2012

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 10/10/2012
David Vonderhaar, game designer director di Treyarch, ha espresso disappunto per coloro che criticano l'engine che Infinity Ward ha utilizzato per Call of Duty: Black Ops II.
Considerando infatti che l'IW Engine è ormai storico nella serie FPS - seppur sia stato aggiornato di episodio in episodio - molti esperti del settore lo avevano definito non più al passo con i tempi. Un'opinione che Vonderhaar non condivide affatto: "chiunque parli dell'engine, dovrebbe ricordarsi che prima di tutto gira ai tanto ambiti 60 frame. E lo abbiamo reso sempre più bello - tramite anni ed anni di lavoro, miglioria su miglioria."

"Alla gente piace parlare dell'engine, ma il nocciolo della questione è che non è davvero un engine vecchio di sei anni. Ad oggi, non c'è nemmeno una vaga somiglianza con qualsiasi altro engine - l'impostazione base del gameplay è nuova, abbiamo tagliato l'UI system, abbiamo rinnovato il rendering e le luci. Non ho mai capito bene [le lamentele, ndr], l'engine gira a 60fps ed è bellissimo. Cosa ci sarebbe preciso di cui lamentarsi?" ha chiuso Vonderhaar.