Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>HP</b> riduce l'offerta per la crisi

HP riduce l'offerta per la crisi

Hewlett-Packard
A cura di Domenico “Naares” Scarpello del 04/10/2012
Il colosso americano HP ha annunciato che, al fine di combattere la crisi, entro il 2014 verranno rimossi dal mercato il 25% dei modelli PC attualmente in listino e ben il 30% dei modelli di stampanti. Secondo quanto dichiarato i prodotti destinati a restare in commercio saranno quelli dotati delle prestazioni migliori e di design più accattivanti, sullo stile di quanto attualmente offerto da Spectre One o dagli ultrabook Spectre XT. E' quindi ipotizzabile che a farne le spese saranno in prevalenza modelli di fascia più bassa, volendo premiare piuttosto una sorta di "immagine" per certi versi riconducibile a quanto ormai da tempo viene fatto da Apple.
Meg Whitman annuncia inoltre una riduzione nella previsione degli utili azionari per il prossimo anno fiscale, aspettandosi un guadagno netto tra i 3,40 e i 3,60 dollari per azione contro i precedentemente stimati 4,18 dollari per azione. In seguito a tale dichiarazione le azioni sono crollate del 12%.