Ubisoft ispirata dal free-to-play

Stéphanie Perotti, di Ubisoft, ritiene il free-to-play un "modello di business molto flessibile, sul quale le persone spendono più di quanto non facciano con i metodi tradizionali."

Come esempio, la Perotti ha parlato di The Settlers Online, browser game free-to-play: "The Settlers Online farà più soldi in quattro anni di quelli guadagnati dal brand Settlers su PC in nove anni. Certo, ci saranno free-to-play anche su console, in futuro, e con giochi come Sleeping Dogs avremo più opportunità, per i titoli da $60, di imparare qualcosa dal modello free-to-play. La prossima generazione offrirà sempre più contenuti fondati sul singolo oggetto (leggetelo come acquisti in-game, ndr), e sarà una cosa positiva per i nostri giochi, da un punto di vista del profitto."

Aspettiamoci quindi, in futuro, titoli Ubisoft da $60 con al loro interno tante piccole microtransazioni come quelle che si vedono sui titoli mobile e free-to-play. Con questo metodo, infatti, la software house conta di incassare nell'anno fiscale 2013 tra i $50 e $60 milioni, a differenza dei $20 incassati fino ad ora nel 2012.
Data di uscita: Fondata nel 1986
Tags: | Ubisoft | Ubisoft
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.