Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Intel</b> soffre la crisi mondiale

Intel soffre la crisi mondiale

Intel
A cura di Domenico “Naares” Scarpello del 08/09/2012
Intel ha pesantemente ritoccato verso il basso le proprie stime per il terzo trimestre di quest'anno fiscale, passando dai precedentemente annunciati 14,3 miliardi di dollari ai più modesti 13,2 miliardi di dollari.
Si tratta di oltre un miliardo in meno nelle previsioni, cifra tutt'altro che trascurabile che ha portato le azioni della compagnia a perdere il 3,61% del valore in seguito all'annuncio, con ripercussioni a catena arrivate anche su AMD, Nvidia ed una serie di società minori.
Il motivo dei mancati guadagni è da ricercare in una moltitudine di fattori, non ultima la crisi globale, nonché il rallentamento dei mercati in via di sviluppo su cui Intel aveva investito parecchio denaro. Da evidenziare tra l'altro come le ridotte vendite dei computer tradizionali stiano impattando ovviamente in modo molto negativo sui bilanci della compagnia, mentre dall'altra parte il mercato dei tablet si dimostra fiorente e in continua espansione.
Intel si è recentemente messa alla ricerca di ingegneri con comprovata esperienza nel settore mobile e dei tablet, segno di un maggiore interessamento della società verso questi segmenti di mercato.