Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Nintendo sul futuro di <b>Mario</b>

Nintendo sul futuro di Mario

Nintendo (Software House)
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 20/08/2012
Il presidente di Nintendo, Satoru Iwata, ha parlato del futuro del brand Mario, rispondendo anche a chi criticava il franchise ritenendo che avesse uscite troppo ravvicinate nel tempo.
"Creiamo un solo Super Mario Bros. per piattaforma" ha spiegato Iwata, "e penso che andremo avanti con lo stesso ritmo. Detto questo, l'ultima parola spetta a mr Miyamoto, quindi non posso garantirvi al 100% che il ritmo sarà proprio questo."

Lo scetticismo, in particolare, era stato alzato da chi riteneva New Super Mario Bros. 2 e New Super Mario Bros. U troppo vicini nel tempo, e possibili sorgenti di confusione tra i fan, che potrebbero scambiarli.
"Penso che i due titoli siano diversi quanto basta" ha risposto Iwata,"non sono preoccupato che la gente possa confonderli, sono unici e separati: abbiamo un Mario che potete giocare nel palmo della vostra mano ed uno che potete giocare seduti davanti alla vostra tv."

Infine, a chi gli domandava se i DLC a pagamento di New Super Mario Bros. 2 sarebbero stati livelli tagliati dal progetto originale, Iwata risponde: "il nostro obiettivo è creare DLC in un modo tale che i consumatori non si sentano ingannati né raggirati. Penso che ci siano delle persone, là fuori, preoccupate di questo, e vogliamo rassicurarle del fatto che abbiamo le loro aspettative ben chiare in mente, e raggirarle non è ciò che abbiamo intenzione di fare."