Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Rapina per <b>soldi ingame</b>: arrestato

Rapina per soldi ingame: arrestato

Videogames
A cura di Domenico “Naares” Scarpello del 12/08/2012
Lo studente diciannovenne Humza Bajwa rischia ben quidici anni di carcere per aver cercato di rubare 4,7 miliardi della valuta di Runescape da un suo compagno di classe alla Fordham University. Bajwa avrebbe prima avvicinato la "vittima" (David Emani) cercando di comprare la valuta con dei dollari contraffatti, facendo l'affare per conto di una terza persona, Jonathan Dokler, che era a casa a controllare telefonicamente lo sviluppo della transazione.
A causa dei soldi contraffatti l'affare saltò, ma se ne organizzò comunque un successivo, in cui Bajwa si presentò nuovamente con dei soldi falsi. Scoperto da Emani, Bajwa tira fuori una pistola ad aria compressa che ha tutta l'aria di essere vera, e la punta alla testa del ragazzo minacciandolo. Emani conclude la transazione terrorizzato, acconsentendo ad un passaggio di 4,7 miliardi ingame, corrispondenti a circa 3,000 dollari americani.
In seguito ad investigazioni Bajwa è stato arrestato nella sua casa nel Massachusetts, l'accusa è di rapina di secondo grado, la cui pena massima è di 15 anni di reclusione.