Hitman Absolution e la morte di Diana

Nel corso di un'intervista, il director di Hitman: Absolution, Tore Blystad, ha parlato della scelta del team di far morire il personaggio di Diana Burnwood, affermando che la sua scomparsa era necessaria ai fini del gioco.

"Per suscitare emozioni in un personaggio come 47" ha spiegato Blystad, "deve accadere qualcosa di veramente devastante, al punto da scuoterlo. È stata una decisione molto ardua. Se pensate a 47, è un uomo a cui è sempre stato detto cosa fare, quali erano le missioni che gli altri volevano compiesse, e non lui. Perciò, rendere questo il suo gioco, con le sue decisioni, era il punto di inizio: da lì in poi, il giocatore si sentirà parte integrante nella creazione della storia."

"A questo proposito, è fondamentale il lato emozionale: per fare in modo che 47 abbia motivi di fare qualcosa, ci devono essere delle emozioni dietro."
Data di uscita: 20 novembre 2012
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.