Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>CD Projekt</b> contro le major

CD Projekt contro le major

CD Projekt RED
A cura di Domenico “Naares” Scarpello del 17/07/2012
Il team polacco CD Projekt Red, autore della splendida saga di The Witcher si è scagliato contro le politiche economiche dei colossi del videogaming, durante una recente intervista ai microfoni di Gamasutra.
Nocciolo della questione sono stati i DLC e i contenuti a pagamento, giudicati dalla casa di The Witcher ridicoli e anche molto pericolosi nei confronti dell'industria. I videogamers sono stanchi di pagare per contenuti extra dopo aver già pagato per il gioco, e questi dovrebbero essere forniti gratuitamente o essere inclusi nel DVD originale.
Queste le parole del co-fondatore del gruppo Marcin Iwinski:
"Avevamo il contratto di pubblicazione e siamo andati dal publisher e gli abbiamo detto 'Ok, abbiamo questa idea, vorremmo realizzare questo nuovo contenuto da far avere gratuitamente agli acquirenti. Che ne pensate?' Il publisher ha sgranato gli occhi e ha detto 'Whoa! Potremmo chiedere 10 dollari! 10 euro!' Ma noi ritenevamo che il gioco avrebbe venduto meglio se si fosse saputo che i contenuti extra erano gratuiti. Così abbiamo reso i nuovi contenuti gratuiti, e abbiamo notato un incremento nelle vendite tramite la Enhanced Edition, perché è stata apprezzata dai fan, e il prodotto ha subìto un aggiornamento. Le cose si possono sempre fare in due modi, e purtroppo mi sembra che l'industria tenda a spremere il portafogli dei giocatori il più possibile. Penso che alla fine questo meccanismo gli si ritorcerà contro, e alla fine i giocatori smetteranno di comprare i loro prodotti. Non è questo il modo di far funzionare le cose."
Che dire, profondo rispetto per questi ragazzi.