Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
La NCAA contro <b>Electronic Arts</b>

La NCAA contro Electronic Arts

Electronic Arts
A cura di Francesco “Mastelli Speed” Ursino del 22/05/2012
Alcuni ex atleti della NCAA (ovvero la National Collegiate Athletic Association) hanno intentato una class action contro Electronic Arts, colpevole di aver utilizzato le fattezze dei giocatori in questione senza aver corrisposto alcun compenso.
L'azione legale, cominciata nel 2009, trova in questi giorni nuovi motivi di interesse a causa del rifiuto del giudice Claudia Wilken di dichiarare conclusa la vicenda giuridica, così come richiesto dal publisher americano.

In caso fosse riconosciuta una condotta colpevole, EA sarebbe costretta a pagare circa $ 1 miliardo di risarcimento.