Blockbuster difende l'usato

Senza la vendita dell'usato e il sistema di "trade-in" (attraverso cui molti giocatori ottengono sconti e promozioni per l'acquisto di titoli nuovi) da parte degli utenti, molti rivenditori morirebbero. È questa l'opinione di Gerry Butler, commercial director di Blockbuster, che risponde alle varie accuse, da diverse parti dell'industria, contro il mercato dell'usato che secondo molti sta danneggiando i guadagni di publisher e sviluppatori. "Quando il mercato stava crescendo, nessuna parlava del 'trade-in'. Non importava. Ognuno raggiungeva i propri traguardi economici. Non appena qualcuno ha iniziato a mancarli, subito sono partiti: 'Bene, questo trade-in ci sta uccidendo. Come lo fermiamo?'" ha dichiarato Butler a MCV.

"Troviamo un modello economico che sia giusto, equo, a lungo termine e sostenibile" ha proposto Butler. "Il modello attuale non è ne a lungo termine ne sostenibile" ha aggiunto, riferendosi al fatto che i publisher devono pagare le royalty ai produttori hardware per ciascuna copia del loro gioco e i negozianti hanno costi di magazzino molto alti.
Tags: | Blockbuster
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...

 
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.