Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Blockbuster</b> difende l'usato

Blockbuster difende l'usato

Blockbuster

3DS, NDS, PC, PS3, PSP, PSVITA, WII, X360

A cura di Massimiliano “bl4ckm4x” Di Marco del 11/05/2012
Senza la vendita dell'usato e il sistema di "trade-in" (attraverso cui molti giocatori ottengono sconti e promozioni per l'acquisto di titoli nuovi) da parte degli utenti, molti rivenditori morirebbero. È questa l'opinione di Gerry Butler, commercial director di Blockbuster, che risponde alle varie accuse, da diverse parti dell'industria, contro il mercato dell'usato che secondo molti sta danneggiando i guadagni di publisher e sviluppatori. "Quando il mercato stava crescendo, nessuna parlava del 'trade-in'. Non importava. Ognuno raggiungeva i propri traguardi economici. Non appena qualcuno ha iniziato a mancarli, subito sono partiti: 'Bene, questo trade-in ci sta uccidendo. Come lo fermiamo?'" ha dichiarato Butler a MCV.

"Troviamo un modello economico che sia giusto, equo, a lungo termine e sostenibile" ha proposto Butler. "Il modello attuale non è ne a lungo termine ne sostenibile" ha aggiunto, riferendosi al fatto che i publisher devono pagare le royalty ai produttori hardware per ciascuna copia del loro gioco e i negozianti hanno costi di magazzino molto alti.