Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>AESVI </b>a Lucca per anti-piracy 2012

AESVI a Lucca per anti-piracy 2012

AESVI

3DS, APPLE, PC, PS3, PSVITA, TECH, WII, X360

A cura di Rosario “rspecial1” Speciale del 10/05/2012
AESVI, l’associazione di categoria dell’industria videoludica, assieme alle associazioni antipirateria dei titolari di diritti BSA (Business Software Alliance) per il software aziendale, FAPAV (Federazione Anti-Pirateria Audiovisiva) per l’audiovisivo e FPM (Federazione contro la Pirateria Musicale) per la musica, ha avviato ieri il nuovo ciclo di training di formazione e aggiornamento alle Forze dell’Ordine presso il Comando Provinciale di Lucca. Quest’anno le associazioni saranno impegnate presso i Comandi Provinciali del Corpo nelle città di Bolzano, Pesaro, Rimini, La Spezia, Caserta, Udine e Roma, e continueranno, come nel 2011, il programma di training anche nei confronti degli allievi dell’Accademia della Guardia di Finanza di Predazzo, L’Aquila e Bari.

Come negli anni scorsi, l’obiettivo dell’iniziativa è fornire alle agenzie impegnate in prima linea nel contrasto del fenomeno sul territorio nazionale una serie di elementi utili a supportare la loro attività dal punto di vista tecnico, legale e della conoscenza del mercato di riferimento, con particolare attenzione alle tematiche riguardanti gli sviluppi della pirateria e contraffazione su Internet. Il ciclo di training toccherà nei prossimi mesi i Comandi e le Accademie della Guardia di Finanza di 11 città dislocate su tutto il territorio nazionale, andando a rinnovare e rafforzare gli sforzi fatti da AESVI sin dal 2008 attraverso questo programma.

“È indubbio quanto i training rappresentino un momento molto importante per il contrasto alla contraffazione e alla pirateria, sopratutto su Internet. Con questi appuntamenti abbiamo, infatti, l’occasione di aggiornare le forze dell’ordine sugli ultimi sviluppi di un fenomeno in continua evoluzione, permettendo così di indirizzare al meglio le attività investigative future” – ha commentato Thalita Malagò, Segretario Generale AESVI – “Siamo molto orgogliosi di poter collaborare con la Guardia di Finanza e le numerose attività di contrasto al fenomeno che il Corpo ha condotto nel corso del 2011 ci rendono molto soddisfatti perché sono nate anche grazie a questi momenti di formazione”.