Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Iwata</b>: Prima gli hardcore gamers

Iwata: Prima gli hardcore gamers

Nintendo (Software House)
A cura di Rosario “rspecial1” Speciale del 02/05/2012
In un recente intervento con gli investitori il CEO di Nintendo, Satoru Iwata, ha voluto spiegare le strategie della società dichiarando che per prima cosa si concentreranno sui giocatori hardcore. Iwata ha ammesso che la strategia utilizzata con Wii, atta ad avvicinare nuovi utenti al mondo dei videogiochi, non è stata alla lunga proficua a causa della discontinuità con la quale i nuovi giocatori acquistavano e giocavano ai titoli Wii. Inoltre, concentrandosi su quel tipo di pubblico la società ha finito per allontanare dalla propria console gli utenti hardcore, che hanno iniziato a non considerare la console Nintendo anche quando questa offriva loro dei titoli appetibili. Tutto questo ha portato alla nuova strategia di mercato che verrà attuata con Wii U e 3DS, atta questa volta a garantirsi prima il supporto dei giocatori più appassionati del settore con titoli appositamente realizzati per essi, e mettendo in secondo piano i giocatori cosi detti casual.

Durante il suo intervento però Iwata non si è limitato a spiegare solo la strategia sul tipo di titoli da produrre, ma ha anche dichiarato che il prezzo dei titoli per Wii U e 3DS in versione digitale sarà identico a quello delle controparti retail. Il fatto di avere un supporto fisico per Iwata non indica che il valore del prodotto sia inferiore, proprio per questo anche se scaricando il gioco dallo store non si avrà manuale, confezione o scheda/disco il valore resta invariato. La stessa strategia per i prezzi non verrà adoperata da tutte le terze parti, Nintendo lascerà infatti la libertà a ogni società di decidere i propri prezzi sullo store.