Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Spam: comanda l'<b>India</b>

Spam: comanda l'India

Tech
A cura di Francesco “Mastelli Speed” Ursino del 23/04/2012
Sophos ha pubblicato la classifica relativa alle nazioni che contribuiscono maggiormente in termini di junk messages nel primo trimestre del 2012. La classifica illustra come l'India abbia sorpassato gli Stati Uniti in termini di spam, essendo responsabile del 9.3% del totale dei messaggi indesiderati.
Sophos sottolinea che la maggioranza di junk messages proviene da computer la cui sicurezza è compromessa: un dato, questo, che si coniuga con la particolare situazione dell'India, nazione che registra uno dei numeri più alti in termini di nuovi utenti della rete. L'insieme di inesperienza, poca protezione e presumibile scarsa considerazione del problema da parte degli ISP locali sembra dunque essere alla base di questo risultato.
L'Italia, infine, chiude con un "lusinghiero" sesto posto.
Questa la classifica:

1. India 9.3 per cent (percentuale sul totale globale di messaggi indesiderati registrati)
2. USA 8.3 per cent
3. Corea del Sud 5.7 per cent
4. Indonesia 5.0 per cent
4. Russia 5.0 per cent
6. Italia 4.9 per cent
7. Brasile 4.3 per cent
8. Polonia 3.9 per cent
9. Pakistan 3.3 per cent
10. Vietnam 3.2 per cent
11. Taiwan 2.9 per cent
12. Peru 2.5 per cent

Altri 41.7 per cent