Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Rovio</b> mira a superare Disney

Rovio mira a superare Disney

Rovio
A cura di Andrea “Tian” Urso del 25/03/2012
In una recente intervista al Mighty Eagle di Rovio, Peter Vesterbacka durante il convegno IGNITION East sono state rivelate le mire della casa finlandese nel futuro prossimo. Vesterbacka ha recentemente rifiutato l'acquisizione societaria da parte di Zynga per 2 miliardi di dollari ed ha "fiondato" negli Store online PC, Mac, iOS ed Android il suo nuovissimo Angry Birds Space ennesima avventura dei volatili vendicativi della casa in collaborazione con NASA e National Geographic.

"Non è solo il lancio di un gioco, ma il proseguo di un franchise. Il marketing per il lancio di Angry Birds Space è stato più grande di molti film hollywoodiani. Rovio è una delle prime firme a lanciare un prodotto digitale nel mondo "reale" utilizzando collaborazioni con società come NASA e National Geographic.

Il nostro obiettivo è raggiungere una compagnia come Disney, dal valore di 74 miliardi di dollari. Per questo abbiamo rifiutato Zynga con la sua proposta di acquisizione per 2 miliardi. Se Walt Disney dovesse iniziare una compagnia oggi, farebbe videogames, non cartoon, e la società verrebbe gestita con una policy come la nostra.

Abbiamo smesso di vederci come uno studio di produzione di soli videogames dopo aver fatturato 25 milioni di dollari in soli giocattoli marchiati Angry Birds lo scorso anno. Il popolo cinese è letteralmente invaso dai nostri prodotti, e tecnicamente il nostro gioco la non dovrebbe nemmeno essere disponibile li... non stiamo discutendo di pirateria ma abbiamo milioni di cinesi amanti degli Angry Birds.
"

Le ambizioni della società sono sicuramente grandi, ma dobbiamo anche considerare che da piccola compagnia finlandese Rovio ad oggi è cresciuta più velocemente di aziende come Google, Facebook e Skype. Riuscirà il team di Peter "Mighty Eagle" Vesterbacka a ingrandirsi come Disney negli anni a venire?