Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Ex <b>Bioware</b> difende i DLC

Ex Bioware difende i DLC

BioWare (software house)
A cura di Francesco “Mastelli Speed” Ursino del 11/03/2012
Christina Norman, ex Bioware, dice la sua riguardo ai contenuti aggiuntivi di Mass Effect 3, disponibili già al day-one:

"Non ha senso rilasciare DLC un anno dopo l'uscita del titolo, quando la maggior parte della gente avrà già venduto il gioco. Ciò significa che bisogna pubblicare prima i contenuti aggiuntivi, magari anche al day-one.
Alcuni giocatori si lamentano dei DLC, e fanno un ragionamento del tipo: "Se rilasciano contenuti aggiuntivi il gioco non è completo", oppure "Cosi il gioco viene rovinato". Voglio ribadire invece che gli sviluppatori non sono il male assoluto. Alcuni, in verità, lo sono, ma la maggioranza no"
.

Il ragionamento di Norman si conclude cosi: "Noi vogliamo pubblicare il miglior materiale possibile. Per favore, giocatori, dateci un'opportunità. Giudicate i nostri giochi e i nostri DLC per quello che sono veramente. Smettetela di pensare come producer, dicendoci quando e dove dovremmo rilasciare e sviluppare i nostri contenuti".