Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Altri guai per <b>Apple</b>

Altri guai per Apple

iPad
A cura di Pasquale “P.squalo” Fabbozzi del 09/03/2012
Arriva una nuova notizia sulle peripezie tra Apple e il resto delle aziende produttrici di tecnologia. Difatti, pare che Proview abbia mandato una lettera alle aziende cinesi legate, in un modo o nell'altro, al tablet di Cupertino in cui viene chiesto: "Secondo la legge sui marchi della Repubblica Popolare Cinese, l’uso di un marchio identico o simile a ‘IPAD’ […] senza la nostra autorizzazione costituisce una lesione dei nostri diritti esclusivi. […] Informiamo i venditori e i distributori cinesi di iPad (compreso l’iPad 3) che dovrebbero interrompere immediatamente tutte le attività di violazione [del copyright], come stoccaggio, trasporto, distribuzione, eccetera. […] Ogni ulteriore azione sarà considerata una deliberata violazione [dei nostri diritti] e intraprenderemo, senza preavviso, tutte le più severe azioni per ritenere coloro che violeranno i nostri diritti legalmente responsabili di questi atti".

Una minaccia pesante che Proview, secondo alcune notizie sull’orlo della bancarotta, ha deciso di intimare a quelli di Cupertino, nella speranza di ottenere un cospicuo risarcimento o almeno un accordo economicamente vantaggioso, in breve tempo. Proview, infatti, deve alle banche l’equivalete di 180milioni di dollari, per coprire i quali a chiesto ad Apple di pagare 400milioni di dollari per l’acquisto regolare del marchio iPad.