Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Tablet <b>Android</b> poche novità 2012

Tablet Android poche novità 2012

Android

TECH

prima release OS nel settembre 2008

A cura di Pasquale “P.squalo” Fabbozzi del 08/03/2012
Il 2012, in un mercato che dovrebbe essere uno dei principali settori di crescita per Android, quello dei tablet, alla manifestazione più importante d’Europa, l'MWC, novità riguardo i dispositivi più popolari del momento se ne contano sulle dita di una mano. Se lo scorso anno il problema poteva essere il sistema operativo ancora non ben implementato, adesso è disponibile anche un hardware di nuova generazione, quindi non si spiega bene come solo Asus si muova, puntando quasi esclusivamente tutta la propria strategia sul segmento tavolette, mentre gli altri produttori siano reticenti nell'aggiornare il listino con prodotti nuovi rispetto all'anno scorso.

Nomi come Sony, Samsung, Motorola che, sebbene abbiano in listino tablet di tutto rispetto, non hanno novità importanti, se non degli aggiornamenti dei dispositivi già in commercio. HTC ed LG sono addirittura fuori dal mercato delle tavolette digitali, anche se con in cantiere qualche idea. Oltre ad Asus, solo Acer e Huawei hanno portato nel settore qualche spinta in avanti con nuovi processori Quad Core, Dual Core Qualcomm di ultima generazione, schermi Full HD 1920×1200 e fino a 2GB di RAM, mostrando maggiore vivacità rispetto agli altri brand più blasonati.

Si parla tanto di tablet e di mercato in crescita, ma rimane come unica certezza quella Apple che al momento è ancora l'alternativa migliore, visto che Android, vuoi la lentezza delle release o dei problemi di aggiornamenti fa ancora fatica ad essere competitiva. Sicuramente ad incidere sarà anche il fatto che mentre la casa della mela morsicata si concentra su un unico dispositivo la controparte deve invece far fronte a diverse iniziative commerciali e a sempre particolari realtà tecnologiche che un pò disperdono il lavoro dei propri sviluppatori. Fatto sta che i primi sei mesi di questo anno in merito di tablet, si prevede una calma piatta all'orizzonte.