Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Facebook</b> e le dispute legali in UK

Facebook e le dispute legali in UK

Facebook
A cura di Francesco “Mastelli Speed” Ursino del 23/02/2012
Svolta tecnologica per il sistema giuridico del Regno Unito: l'Alta Corte Britannica infatti ha giudicato legale lo scambio di documenti processuali attraverso Facebook.
Questo cambiamento, secondo quanto riportato dal Telegraph, è stato introdotto in un processo da £ 1.3 milioni che ha visto protagonisti due gestori di fondi (AKO Capital LLP e AKO Master Fund) contro il broker TFS Derivatives, uno degli impiegati di quest'ultimo, Fabio de Biase, e un impiegato della stessa Capital LLP, Anjam Ahmad. Lo scambio via internet si è reso necessario a causa dell'incertezza sull'ultimo indirizzo conosciuto di de Biase

Secondo Jenni Jenkins, legale di una delle parti coinvolte, la decisione dell'Alta Corte è una "naturale progressione tecnologica, che non deve sorprendere".