Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>BF3</b>: continua la lotta ai cheater

BF3: continua la lotta ai cheater

Battlefield 3

PC, PS3, X360

Sparatutto

Italiano

EA

Disponibile dal 28 ottobre 2011

A cura di Andrea “jewel” Rubino del 30/01/2012
DICE, software house responsabile del celebre Battlefield 3, è attualmente alla ricerca di un "anti-cheat administrator", figura che si occuperà unicamente dei problemi causati dai cheater nel gioco online. L'inserzione di lavoro recita:

"Nel continuo impegno per mantenere i nostri giochi liberi da raggiri, siamo ora alla ricerca di un amministratore che si intenda di Internet. Quest'ultimo avrà una funzione assolutamente fondamentale per rendere sicura l'esperienza online dei nostri giochi, facendo parte della community e tenendosi aggiornato sugli ultimi problemi di cheating."

L'amministratore si occuperà quindi di analizzare i comportamenti dei giocatori e tenere traccia degli eventi che riguardano la comunità online, riportando atteggiamenti sospetti e promuovendo il fair play.