Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>THQ</b> abbandona i bambini

THQ abbandona i bambini

THQ

PC, PS3, WIIU, X360

Halifax

Fondata nel 1989

A cura di Rosario “rspecial1” Speciale del 25/01/2012
Siamo abituati a editori che cercano di ampliare il loro parco titoli per dare una maggior offerta ai propri fan, ma uno spostamento strategico di THQ sembra portare la società da tutt'altra parte. L'azienda ha confermato la sua intenzione di "terminare le sue relazioni" con i titolari di licenza relativi all'intrattenimento per ragazzi. THQ abbandona quindi la produzione di licenze di successo fatte in passato con titoli tra cui Kung Fu Panda, Spongebob Squarepants, Scooby Doo, Cars, My Little Pony e Bratz. Sembra che produrre titoli per ragazzi non renda economicamente come una volta secondo la società, che intende ora concentrarsi sui suoi franchise per un pubblico più maturo oltre che su varie iniziative digitali.

In particolare, THQ si propone di "ottimizzare" il proprio portafoglio dell'attuale generazione e spostarsi rapidamente sulla creazione di nuove IP per le macchine di prossima generazione.

"THQ avrà un'organizzazione più snella focalizzata solo sui nostri franchise più forti. Il successo di Saints Row: The Third è un esempio di ciò che la nostra nuova strategia e messa a fuoco può raggiungere. Ora abbiamo piazzato 3,8 milioni di unità a livello mondiale e sono attualmente in attesa di spedire tra i 5m-6m unità per questo titolo. Inoltre, la nostra offerta di contenuti digitali è robusta per questo gioco, cosi da provocare il più alto fatturato per il digitale di qualsiasi titolo su console della nostra storia."

Ha dichiarato Brian Farrell, presidente e CEO di THQ.