Chiusi da FBI Megaupload e Megavideo

I procuratori federali della Virginia hanno fatto chiudere dall'FBI i siti di file hosting Megaupload e Megavideo, accusando il fondatore e altre sei persone di violazione di copyright, racketing internazionale e riciclaggio di denaro sporco, con una pena che potrebbe arrivare a 50 anni di carcere. Il danno che i due siti avrebbero causato alle major è stato calcolato in circa 500 milioni di dollari, mentre gli introiti che avrebbero guadagnato grazie a pubblicità e abbonamenti vari i sette imputati è stimato in circa 150 milioni di dollari. Al momento solo quattro persone sono state fermate dalla polizia neozelandese, mentre in rete gli hacker di Anonymous hanno già iniziato a creare problemi a tutti i siti delle maggiori compagnie coinvolte, comunicando che questo è solo l'inizio di una "vendetta" per la chiusura dei due siti "Mega". Continuate a seguirci per sapere gli sviluppi di questa vicenda.
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.