Red 5 Studios esce dall'E3 2012

Lo studio di sviluppo Red 5 Studios, creatore di Firefall, ha dichiarato oggi che salterà l'E3 2012, dedicando le sue energie ad un nuovo movimento anti-SOPA: quest'ultimo, chiamato The League of Gamers, è stato lanciato come "un luogo di ritrovo per i giocatori, gli sviluppatori e i sostenitori del settore che vogliono distinguersi contro una legislazione dannosa per l'industria dei videogiochi".

L'E3 è una delle principali fonti di reddito per l'ESA, l'ente nel settore del commercio che ha dato il suo sostegno dietro al SOPA e al PIPA, nonostante il disagio che crea a molti dei soci che rappresenta: il CEO di Red 5 Mark Kern ha dichiarato, in una recente intervista, che la software house si è tirata fuori dallo show il giorno stesso che aveva firmato per comprare uno stand, avendo capito che l'ESA non cambierà la propria posizione.

"Siamo in causa contro l'ESA per i soldi che abbiamo dato loro, ed a causa della nostra posizione contro ciò che l'ESA sta facendo, non credo avremo mai i nostri soldi indietro.", ha ammesso Kern.

Kern ha affermato che una delle ragioni per cui si è voluto tirare fuori dall'evento sono stati gli sforzi ottenuti dai media contro la legge (in particolare quelli di Shark News): Red 5 ha anche voluto dare un segno della sua protesta mandando offline Firefall: ha inoltre espresso disappunto per il fatto che le società e l'ESA stanno "sicuramente mettendo le loro esigenze aziendali al primo posto rispetto ai diritti del Primo Emendamento dei giocatori e ai diritti del Primo Emendamento di Internet in generale", ma ha anche dichiarato che, in termini puramente pratici, l'introduzione del SOPA e del PIPA potrebbe essere dannoso per lo studio.

"Perché abbiamo creato un gioco free-to-play, e siamo molto focalizzati sul eSport.", ha spiegato, "Riteniamo che la nostra abilità nello steaming di giochi su siti come JustinTV o altri siti di streaming in tutto il mondo è minacciato dal fatto che se alcuni utenti caricassero dei contenuti sbagliati su questi siti, questi potrebbero far chiudere finanziariamente lo streaming dei giochi. Ci piace l'idea dell'immissione di contenuti generati dagli utenti. Vogliamo vedere più giochi con contenuti generati dagli utenti, e il SOPA minaccia anche questo. Firefall non ha niente di questo in particolare, in questo momento, ma noi vogliamo proteggere gli eSports e la possibilità per le team e i giocatori di caricare dei contenuti di gioco. Un sacco di shoutcasters si guadagnano da vivere creando dei contenuti. Quello che non dovrebbe succedere è che una software house dicesse 'Questo non è un uso legale dei nostri contenuti', alché le conseguenze di questo non riguarderanno soltanto gli streamer, ma interesserà l'intero sito.".
Tags: | Azione | Console
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.