Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Namco</b>: F2P non vuol dire alta qualità

Namco: F2P non vuol dire alta qualità

Bandai Namco

PC, PS3, X360

Fondata il 29 Settembre 2005

A cura di Luca “Metalwing” Marletta del 19/01/2012
Secondo il senior VP di Namco Bandai per l'Europa, Oliver Comte, i giochi Free-To-Play stanno abbassando i valori di qualità per i giochi "premium".

"I giochi Free-to-play non possono essere di alta qualità.", ha dichiarato Comte in un'intervista rilasciata al Cloud Gaming Europe: il dirigente ha sostenuto che la proliferazione dei titoli gratuiti svaluterà lo sviluppo dei giochi tripla-A, posizione ripresa anche dalla major nipponica Nintendo qualche tempo fa riguardo al settore smartphone.

"Abbiamo bisogno di dare un certo valore per alcuni lavori.". I commenti di Comte certamente fanno pensare che Namco Bandai non si unirà al modello "freemium" che tanti stanno adottando in questo periodo: "Quando sei una grande azienda, non puoi andare a rischiare troppo in fretta, non puoi fare un cambiamento solo perché andrà di moda per un paio d'anni, se vuoi rimanere nel settore per 20 o 30 anni.".