Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Lexis respinge critiche su <b>AMY</b>

Lexis respinge critiche su AMY

AMY

PS3, X360

Survival horror

Sottotitolato in Italiano

Sony

11 gennaio 2012

A cura di Luca “Metalwing” Marletta del 18/01/2012
Oggi lo studio di sviluppo Lexis Numérique ha dichiarato che la loro ultima fatica, l'horror AMY, non è brutto, è solo difficile.

La software house ha voluto rilasciare questo messaggio sulla pagina Facebook ufficiale del gioco: "Volevamo ringraziare quelli di voi che hanno acquistato e gradito il gioco su Xbox Live e PSN. AMY, infatti, è stato al numero 1 nelle classifiche giornaliere di XBLA dal suo lancio in tutti i territori più importanti e i suoi giocatori lo hanno votato tra il 3 e 4 su 5 su Xbox Live e più di 4 sul PSN, nonostante le polemiche. Per noi, le valutazioni dei giocatori (quasi 9500 finora) sono le più importanti.".

Le "polemiche" riguardano la scarsa ricezione della critica riguardo al titolo: quest'ultimo attualmente detiene una media sul sito Metacritic di 35 su PlayStation 3 e di 22 su Xbox 360. Le maggiori critiche sono incentrate in modo particolare sui combattimenti, che lamentano una ricezione dei colpi non precisa, anche se, in difesa di questi, Lexis Numérique ha fatto notare che il combattere crea stress ed è sempre stata l'ultima opzione disponibile.

"Come molti di voi hanno già sentito dire, AMY è un gioco difficile. Ad alcune persone non è piaciuto questo, mentre altre lo hanno trovato davvero divertente.", ha risposto lo studio di sviluppo, "Crediamo che questo faccia parte dell'esperienza di sopravvivenza che abbiamo cercato di sviluppare e, allo stesso modo, volevamo anche che il gioco fosse così difficile.".