Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Codemasters</b> accusata da ex-dipendente

Codemasters accusata da ex-dipendente

Codemasters

PC, PS3, WII, X360

Fondata nel 1986

A cura di Rosario “rspecial1” Speciale del 13/01/2012
Semi Essessi ha lavorato allo sparatutto in prima persona Bodycount per conto di Codemasters, dopo alcune vicissitudini Essessi ha deciso di parlare della sua storia con la società.
Secondo l'ex-dipendete Codemasters avrebbe fatto lavorare in condizioni illegali i suoi dipendenti non assicurando loro le 11 ore di riposo obbligatorie ogni 24 di lavoro e facendogli fare anche 400 ore di straordinario in otto mesi con la promessa di retribuirle. Prima di natale Essessi come altri suoi colleghi è stato licenziato dalla società ma ha ricevuto un pagamento adeguato secondo il programmatore, considerando il salario per gli straordinari. Ora però, come anche a tutti i suoi ex-colleghi, Codemasters ha mandato una lettera richiedendo indietro la metà di quei soldi, che la società asserisce di aver pagato erroneamente e se non verranno restituiti si passerà alle vie legali. Essessi ha dichiarato che intende pagare il giusto e che di conseguenza la società deve dargli i soldi per tutte le ore di straordinario che ha fatto e che invece, sembra, non aver intenzione di concedere. La software house dovrebbe rispondere a tali accuse nei prossimi giorni, continuate quindi a seguirci per saperne di più sulla vicenda.