Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
EA: imparare da errori in <b>FIFA Street</b>

EA: imparare da errori in FIFA Street

FIFA Street 2012
A cura di Luca “Metalwing” Marletta del 11/01/2012
EA Canada ha imparato dagli errori commessi nei precedenti capitoli del brand FIFA Street, a detta del suo producer Sid Misra.

"FIFA Street 1 e 2, in realtà, fecero abbastanza bene ai tempi. Erano diventati molto popolari in termini di vendite, ma il vero problema fu che non erano popolari in termini di qualità complessiva.", ha dichiarato Misra in un'intervista, "FIFA Street 3, in particolare, ha lasciato dell'amaro in bocca agli utenti. Lo stile artistico non fu molto ben accolto, e penso che fu un'indicazione da dove partire per una nuova qualità di gioco."

Misra ha spiegato che la causa di questi "fallimenti" in termini di qualità è da ricercare nei motori grafici dei precedenti titoli del brand, troppo poveri nei loro contenuti.

"Quei team che avevano accettato una sfida aggiuntiva utilizzando i rendering engine da altri giochi e non il motore grafico di FIFA, in sostanza, stavano cercando di costruire un gioco sullo steet soccer, senza un motore grafico per giochi calcistici a supportarlo. Questo è in parte il motivo per cui abbiamo usato il motore di FIFA per il nostro gioco".

Il producer di EA ha dichiarato, inoltre, che rendere il gioco qualcosa di più di un semplice FIFA è difficile, ma è importante che si utilizzi il suo stesso engine.

"Per fare un buon gioco di street soccer, dovevamo avere un motore abbastanza flessibile per poter sviluppare, ad esempio, giocate più 'fisiche' nelle partite a Londra o delle giocate più 'stylish' nelle partite in quel di Rio. Pensiamo che le cose che la gente può fare nello street soccer sono già abbastanza sorprendenti. Se riusciamo a ricreare nel dettaglio quei movimenti, FIFA Street sarà per definizione un gioco più arcade.".