Intervista: Tintin per Wii e 3DS

L'eroe dei fumetti Tintin è in circolazione da ormai più di 50 anni, ma quest'anno segna un duplice nuovo esordio per il leggendario reporter dai capelli rossi creato da Hergé: nel cinema, con un film di Steven Spielberg e Peter Jackson, e sulle console di gioco, con due nuovi videogame per Wii e Nintendo 3DS.

Per la nostra intervista su Tintin, Nintendo ha chiesto a Drew Quakenbush di Ubisoft, Producer di Le Avventure Di Tintin Il segreto dell'Unicorno - Il Videogioco per Wii e Nintendo 3DS, di parlare delle sfide affrontate nel trasportare un personaggio iconico in un nuovo media, lavorando in collaborazione con due leggendari film maker, e di come ha conosciuto e si è innamorato dei fumetti di Tintin.


Tintin sarà protagonista di due avventure, rispettivamente per Wii e Nintendo 3DS. In cosa differiranno i giochi per le due diverse console?

La meccanica di gioco fondamentale è la stessa per entrambe le piattaforme. I controlli di Wii si prestano molto bene per questo tipo di gameplay. È intuitivo per i più giovani, inoltre è vario e accessibile. La versione per Nintendo 3DS ha delle parti davvero stupefacenti e la piattaforma ha un ottimo potenziale per un gioco come questo: lo scorrimento laterale in 3D funziona bene e la grafica è straordinaria. Nella sola modalità storia troviamo 12 ambienti principali e il giocatore si sposta costantemente tra luoghi, livelli e umori differenti: è proprio divertente.

I giochi per entrambe le piattaforme sono stati sviluppati dal nostro studio di Montpellier, in Francia, che ha una lunga esperienza nella realizzazione di videogiochi ispirati ai film. Le persone chiave del team erano le stesse che hanno creato il gioco King Kong, quindi avevamo delle risorse creative molto forti, con grande esperienza nello sviluppo di questo genere di giochi.


Il gameplay sembra molto vario. Puoi citare alcuni dei diversi tipi di esperienze che vivranno i giocatori?

Nel gioco principale, Tintin deve trovare dei modi creativi per superare gli ostacoli che si trova di fronte e abbiamo cercato di inserire degli elementi umoristici anche in questo. Puoi lanciare diversi oggetti, ad esempio un tegame sulla testa di qualcuno, e divertirti con i personaggi e l'ambiente. Questa è la meccanica di base. Poi si può nuotare, fare immersioni, volare, combattere con la spada. C'è molta varietà e la possibilità di combinare i diversi tipi di gameplay. Ma tutto è all'insegna della facilità d'uso, non c'è una curva di apprendimento ripida e questo rende il gioco perfettamente accessibile ai bambini e alle famiglie.


Durante lo sviluppo del videogame King Kong, Peter Jackson è stato fortemente coinvolto nel progetto. Regista e produttore del film hanno partecipato attivamente anche a questo gioco?

Sì, ci hanno supportati molto fin da subito ed è stata una situazione davvero senza precedenti perché abbiamo lavorato con due registi di film campioni d'incassi: Steven Spielberg nel ruolo di regista e Peter Jackson di produttore. Negli ultimi due anni li abbiamo incontrati varie volte per rivedere gli elementi creativi, parlare della trama, condividere le risorse. Oltre ad essere due film maker geniali, realizzano videogiochi e sono gamer anche loro, quindi è stato davvero fantastico conoscere il loro punto di vista sulle varie sfide che incontri durante lo sviluppo di un gioco. Gli mostravamo i lavori in corso e loro capiscono che il gameplay è al centro di tutto e devi costruire la storia attorno ad esso. È stata una collaborazione molto positiva per noi.


Come funziona la modalità collaborativa? Offre un'esperienza di gioco significativamente diversa rispetto al gioco single player?

Sì, la modalità collaborativa è piuttosto diversa. Volevamo differenziarla rispetto alla natura più lineare della modalità storia. Cronologicamente, il gioco cooperativo si svolge subito dopo gli eventi della modalità storia. Capitan Haddock viene colpito alla testa e il gioco cooperativo ha luogo nei suoi sogni. Questo ci ha permesso di divertirci un po' con i vari personaggi, che hanno abilità diverse: Haddock può oltrepassare le porte e, anche se sta rivivendo le esperienze più recenti, gli ambienti sono "onirici". Ci sono sei personaggi giocabili tra cui il giocatore può alternare a piacimento. C'è un tesoro nascosto, puoi comprare diversi costumi: ci sono molti oggetti da collezione e tanti modi per arricchire l'esperienza di gioco. È molto divertente. E poi la modalità collaborativa include circa 25-30 livelli, quindi c'è anche la profondità.


Cosa ci puoi dire della modalità sfida?

Questa modalità include vari elementi del gioco, la guida, i combattimenti con la spada e il volo, tutti in un sistema basato sulla sfida. È una struttura tipo torneo, con livelli di difficoltà crescenti e tantissimi oggetti sbloccabili come nuove spade da usare nei combattimenti. Puoi giocare da solo o con altri in multiplayer a turni.


A parte la grafica tridimensionale, il gioco sfrutta anche altre funzionalità della console Nintendo 3DS?

Certo. Una funzione straordinaria è la possibilità di giocare in co-op in modalità wireless anche su Nintendo 3DS. Poi ci sono i controlli basati sul movimento e per combattere con la spada usi lo stilo, il che è fantastico perché lo stilo diventa la punta della tua spada! Ci sono un sacco di strepitosi minigiochi innovativi che trovi solo nella versione per questa piattaforma.


Avete incontrato delle difficoltà interessanti mentre tentavate di ricreare il mondo di Tintin?

Prendere un fumetto bidimensionale con disegni al tratto volutamente semplicistici come Tintin e trasportarlo in un mondo in 3D rendendolo accattivante per un pubblico molto vasto non è un'impresa semplice, soprattutto se il fumetto originale vanta già una base di fan molto vasta. È stato interessante, la prima volta che siamo andati in Nuova Zelanda per parlare del gioco con Peter Jackson abbiamo discusso per una ventina di minuti sui baffi di Capitan Haddock, con domande del tipo: “Le labbra devono essere visibili oppure no?” e questo ti dà un'idea del livello di dettaglio che abbiamo raggiunto. Abbiamo collaborato intensamente con i realizzatori del film e abbiamo preso molto seriamente il compito di ricreare il mondo di Tintin. Penso che il risultato finale sia stato ottimo e credo che il videogioco rispetti la visione che Hergé aveva del personaggio.


C'è un aspetto specifico del gioco che ti diverte particolarmente?

Mi sono divertito molto a giocare nella modalità collaborativa, ultimamente è quella che preferisco, ci gioco spesso. Ha un sacco di livelli e mi diverte anche il fatto di poter giocare nei panni dei diversi personaggi. All'inizio magari parti con l'idea di impersonare Tintin e Haddock, ma Milù e Castafiore sono strepitosse! Castafiore è fortissima! La voce è il suo potere speciale, così canta a squarciagola e li stende tutti. Ci sono anche Dupond e Dupont, che fanno roteare i loro bastoni per scivolare o respingere i nemici. I costumi e altri elementi sbloccabili abbondano anche nel gioco cooperativo, puoi spendere il tesoro accumulato nel gioco per comprare costumi e puoi cambiarli al volo.


Secondo te, perché Tintin è rimasto così popolare dopo tutti questi anni?

Perché è una storia appassionante di un giovane eroe e le sue avventure nel mondo in compagnia del suo migliore amico. Tintin racconta una storia meravigliosa, anch'io leggevo questi fumetti quando ero piccolo. Io sono canadese, ma un mio amico inglese aveva i fumetti di Tintin e ricordo che li leggevo e mi piacevano molto. È stata la motivazione che mi ha spinto a venire in Francia per realizzare questi videogiochi e mi entusiasma sapere che il film e i videogame faranno conoscere Tintin a milioni di persone che finora non l'avevano mai sentito nominare. Penso che Tintin conquisterà tantissimi nuovi fan, come è giusto che sia, perché Tintin merita di continuare e essere tramandato alle generazioni future. Per quanto riguarda il gioco, è molto divertente, sia su Wii che su Nintendo 3DS e vale davvero la pena provarlo su entrambe le piattaforme.
Data di uscita: 20 ottobre 2011
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.