Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Supermario</b>? E' sempre un classico!

Supermario? E' sempre un classico!

AESVI
A cura di Tommaso “FireZdragon” Valentini del 24/10/2011
Super Mario è il “videogioco classico” di sempre secondo gli italiani. Quasi la metà della popolazione (45%) considera, infatti, assolutamente indimenticabili le avventure del famoso idraulico con la tuta da lavoro blu e il cappello rosso. Sul podio della classifica dei videogiochi “storici” preferiti nel bel paese sale anche Pac–Man (20%), simpatica sfera gialla che sfugge ai fantasmini e mangia le pillole che incontra lungo il labirinto, e il mondo delle tessere colorate di Tetris (12%).

Questo è quanto emerge dal sondaggio condotto online da AESVI in occasione di Games Week, il primo consumer show italiano dedicato ai videogiochi in programma a Milano dal 4 al 6 novembre.

Dal sondaggio si scopre anche che 3 utenti su 4 (77%) giocano abitualmente online, scegliendo per lo più la sfida con altri giocatori (67%) rispetto al giocare da soli (11%). In cima alle preferenze di genere si posizionano azione e avventura (31%), seguiti dai giochi di ruolo (23%) e dagli sparatutto (22%). A conferma dell’indole italica a socializzare il gioco in compagnia è scelto dal 41% degli utenti che predilige prima di tutto giocare con amici (23%) all’interno delle mura domestiche. Al centro del divertimento resta sempre il salotto di casa con un utilizzo sempre più diffuso delle console fisse, scelte da ben il 65% dei rispondenti.

Dall’indagine emergono inoltre interessanti differenze tra i videogiocatori delle diverse aree geografiche d’Italia: al sud e nelle isole si gioca soprattutto il pomeriggio, mentre al nord e al centro lo si fa prevalentemente di sera e a volte anche la notte. Se gli amici sono i compagni di gioco preferiti da tutti, quando si gioca in famiglia al nord e al centro si sceglie di farlo con il partner (oltre il 25%), al sud si preferiscono invece fratelli e sorelle (79%).

Così ha commentato il Segretario Generale di AESVI, Thalita Malagò: “Ci fa piacere avere conferma che in tutto lo stivale, il videogioco sia visto come un mezzo di intrattenimento che favorisce la socialità sia all’interno della propria cerchia di familiari e amici che online. Questo si sposa in pieno con lo spirito di Games Week, un parco giochi tecnologico, dove tutti i visitatori potranno divertirsi insieme ed essere al centro di uno show avveniristico fatto di eventi, tornei e anteprime da non perdere”.