Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Artista <b>Street Fighter</b> sottopagato

Artista Street Fighter sottopagato

Street Fighter X Tekken

PC, PS3, PSVITA, X360

Picchiaduro

Halifax

09 marzo 2012 - 11 maggio 2012 PC - 19 settembre 2012 iOS - 19 ottobre 2012 Vita

A cura di Alessandro “Alex Overkilll” Mari del 18/10/2011
Sembra incredibile si parli del Giappone, un paese dove gli artisti vengono rispettati e riconosciuti e i lavoratori generalmente pagati per l’effettivo contributo professionale alla società (tutto il contrario insomma di quel che accade in Italia), ma Akira Yasuda - realizzatore degli iconici lottatori di Street Fighter II - ha ricevuto un’amara richiesta d’impiego.
Enterbrain, casa editrice dei più grandi magazine videoludici giapponesi, ha infatti dato lui la possibilità di lavorare su sei disegni per un personaggio digitale. La fregatura? Il pagamento offerto: 103 dollari.
Cifra quasi oltraggiosa nei riguardi di un talento simile, profumatamente retribuito per le proprie immortali opere.