Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Nuovo caso di hacking per <b>Sony</b>

Nuovo caso di hacking per Sony

Sony
A cura di Andrea “Tian” Urso del 20/05/2011
Oggi il quotidiano Chicago Tribune attraverso il suo sito web ha pubblicato una notizia in merito ad un caso di hacking all'interno dei server di So-Net, il provider di servizi internet di Sony in Giappone. Differentemente dal caso PS3 questa volta, non sono stati rubati i dati personali ma i punti virtuali degli utenti per un ammontare di 100.000 Yen ($1.225).

La notizia giunge dopo il caso del furto di oltre 100 milioni di dati personali da account del PlayStation Network della PlayStation 3.

Sony Japan ha già rilasciato un comunicato per commentare l'accaduto:

"Abbiamo fermato la vendita di punti So-Net e avvisato i nostri clienti di cambiare password."

La compagnia ha riferito che al momento non ci sono prove in merito al furto di altri dati account presenti sui server della società:

"A questo punto della nostra investigazione non possiamo ancora confermare una perdita di dati. Non abbiamo ancora alcuna prova sul fatto che terzi abbiano ottenuto i dati personali dei membri iscritti al servizio So-Net."

La notizia, purtroppo giunge in seguito agli avvisi di molti esperti di sicurezza in merito alla vulnerabilità dei network Sony in tutto il mondo.