Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Nintendo</b> vs <b>Apple</b>

Nintendo vs Apple

Nintendo (Software House)

3DS, APPLE, MOBILE, NDS, WII

Nintendo

Fondata nel 1889

A cura di Rosario “rspecial1” Speciale del 20/05/2011
Con l'avvicinarsi dell'annuncio ufficiale al prossimo E3 della nuova console Nintendo alcuni analisti di mercato hanno cercato di predire come si evolverà la situazione, soprattutto viste le dichiarazioni del presidente Nintendo Satoru Iwata, in relazione al mercato videoludico dei cellulari oltre una possibile entrata nel mondo delle home console di Apple.

"Non credo che il Wii 2 andrà a competere con le macchine iOS. Non vi è alcuna reale sovrapposizione tra le vendite di console e dispositivi mobile in base alle nostre indagini. Nel lungo periodo, tuttavia, ci aspettiamo che Apple esplori l'idea di lanciare un prodotto che utilizza la televisione, questo eventuale dispositivo si che sarebbe in diretta concorrenza con Nintendo. Non sappiamo se Apple intenda fare un annuncio il mese prossimo al riguardo. Le vendite poco brillanti del 3DS sono più collegate alla qualità del software piuttosto che alla concorrenza diretta con il mercato giochi di iOS ed in generale della telefonia mobile. Tuttavia, a questo punto, non vi è dubbio che i mercati Nintendo e Apple si sovrappongano. Apple ora ha capito che l'intrattenimento interattivo è diventato un pilastro integrante delle piattaforme iOS e visto il successo dobbiamo aspettarci che la società inizi a considerare come fare per capitalizzare 20 miliardi di dollari, che rappresentano il mercato delle console da gioco." Jesse Divnich di EEDAR

"Non considero Apple come una minaccia diretta per Nintendo. Penso che Nintendo abbia molti avversari, ma non vedo come concorrente la casa della mela. Apple ricava la maggior parte dei suoi profitti dai MAC, i portatili e la telefonia, secondo me è Nintendo che potrebbe imparare dalla casa americana. Se fossi in loro, cercherei di convincere gli utenti che usano iOS per giocare a passare al 3DS. Proprio come mia moglie. La scorsa settimana ha acquistato il suo primo gioco per DS. Si tratta della versione per DS di un gioco musicale che ha provato gratuitamente su iPod. Non comprerà mai le applicazioni su iPod, ma ha speso soldi per comprare questo gioco che era gratis su iPod per farlo a pagamento su DS. Penso che Satoru Iwata abbia fatto bene a preoccuparsi della pericolosità del mercato mobile e della qualità dei suoi prodotti. In realtà sono gli sviluppatori ed il modo in cui fanno giochi, e dove li fanno, che dovrebbe tenere in considerazione. A proposito di Apple e di come distribuire i giochi gratuitamente o a basso costo, bisogna sottolineare come essa si preoccupa di far realizzare e distribuire tonnellate di contenuti sulla propria rete per aumentare le sue vendite hardware, sono infatti semplicemente interessati alla diversità e la quantità di massa dei contenuti, non alla loro qualità. E' la stessa cosa per Facebook o di altri servizi interessati ad aumentare i propri utenti e non la qualità dei servizi a loro offerti." David Cole di DFC Intelligence