Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Nuovi corsi anti-pirateria di <b>AESVI</b>

Nuovi corsi anti-pirateria di AESVI

AESVI

3DS, APPLE, NDS, PC, PS2, PS3, PSP, WII, X360

A cura di Alessandro “AleZampa” Zampini del 05/05/2011
AESVI, assieme alle associazioni antipirateria dei titolari di diritti BSA (Business Software Alliance) per il software aziendale, FAPAV (Federazione Anti-Pirateria Audiovisiva) per l’audiovisivo e FPM (Federazione contro la Pirateria Musicale) per la musica, ha avviato oggi il nuovo ciclo di training di formazione e aggiornamento alle Forze dell’Ordine presso il Comando Regionale del Friuli Venezia Giulia di Trieste.

Quest’anno le associazioni saranno impegnate presso i Comandi Provinciali del Corpo nelle città di Napoli, Siracusa, Catania, Roma, Brindisi, Lecco, Perugia, Modena e Milano, e per la prima volta i training saranno erogati anche agli allievi dell’Accademia della Guardia di Finanza di Roma.

L’obiettivo dell’iniziativa è fornire alle agenzie impegnate in prima linea nel contrasto del fenomeno sul territorio nazionale una serie di elementi utili a supportare la loro attività dal punto di vista tecnico, legale e della conoscenza del mercato di riferimento, con particolare attenzione alle tematiche riguardanti la pirateria su Internet. Il ciclo di training toccherà nei prossimi mesi i Comandi della Guardia di Finanza di 11 città dislocate su tutto il territorio nazionale, andando a rafforzare e perfezionare gli sforzi fatti da AESVI sin dal 2008 attraverso questo programma.

Questi training rappresentano un momento molto importante per il contrasto alla pirateria, divenuto dilagante, soprattutto oggi, a causa di Internet. La possibilità poi di collaborare con le forze dell’ordine impegnate in prima linea a combattere il fenomeno è elemento di orgoglio per la nostra Associazione” – ha commentato Thalita Malagò, Segretario Generale AESVI – “L’impegno di AESVI è serio e preciso: porre freno alla piaga della pirateria che non danneggia solo noi, ma tutti i settori dell’intrattenimento”.