Il Comicon a Napoli dal 29 aprile

Il Fumetto incontra le altre Arti Fumetto & Musica, la XIII Edizione del Salone Internazionale del Fumetto dal 29 Aprile al 1° Maggio Castel Sant’Elmo / Mostra d’Oltremare, tra gli ospiti Aldo Di Gennaro, Tanino Liberatore, Émile Bravo, Baru, Igort e molti altri

Sarà il rapporto tra il fumetto e le altre forme d’arte a caratterizzare Napoli COMICON per i prossimi anni. Il salone del fumetto svilupperà infatti nelle prossime edizioni il rapporto tra il Fumetto (la cosiddetta nona arte) e le altre discipline: dalla Pittura all’Architettura, dal Cinema alla Fotografia, al Teatro, alla Letteratura, alla Danza. COMICON quest’anno è nuovamente in contemporanea a GameCon - Salone del Gioco e Videogioco, nelle due sedi cittadine, la splendida cornice del cinquecentesco Castel Sant’Elmo e gli spazi della Mostra d’Oltremare di Napoli.
Dopo il ciclo dei quattro anni dedicati ai colori base della stampa tipografica, con quattro autori di fumetto di fama internazionale che ogni anno hanno interpretato quello guida dell’evento (Enki Bilal, Lorenzo Mattotti, Tanino Liberatore, Jim Lee), il manifesto di quest’anno vuole sintetizzare proprio l’approccio del Salone verso un forte scambio multi- disciplinare: realizzata insieme a un grande fotografo come Matteo Linguiti, l’immagine inquadra Batman, una delle maggiori icone che popolano l’immaginario multi-mediale del Fumetto e del Cinema in un’inedita chiave Rock, con una Napoli iper-realistica sullo sfondo. Fumetto, Fotografia, Cinema e Musica tutto in una sola immagine.
L’indagine sull’influenza del Fumetto sulle altre forme di comunicazione artistica si sofferma per COMICON 2011 soprattutto sul rapporto tra la Musica e il Fumetto. Oltre a una grande mostra riepilogativa sui rapporti tra i due linguaggi, tra biografie disegnate di cantanti, fumettisti che sono anche musicisti e viceversa, cover di dischi ad opera di grandi illustratori, la musica sarà centrale in tutti gli aspetti e le iniziative culturali della prossima edizione del nostro Salone.


Di seguito il programma:
Le Mostre a tema
Le Mostre Principali si svolgono negli Ambulacri al primo piano di Castel Sant’Elmo.
LA NONA - SINFONIE NELL’ARTE FUMETTISTICA La mostra principale del Salone indaga il rapporto tra Fumetto & Musica. I collegamenti tra la Musica e un’arte apparentemente muta come il fumetto non sono così scontati, eppure sono sempre stati stretti e interessanti. E sono sempre più attuali, dal momento che proprio di recente c’è stata una proliferazione di libri a fumetti che vedono protagoniste le musiche e le vite di musicisti, oppure, passando alla parte creativa, abbiamo incontrato musicisti prestati alla Nona Arte e/o viceversa; senza contare poi la storica e mai interrotta connessione che passa attraverso le copertine degli album musicali.

I GRANDI AUTORI DEL FUMETTO ITALIANO:
ALDO DI GENNARO Sul tema e sul rapporto Fumetto & Pittura il Salone propone una mostra dedicata al genio del mlanese Aldo Di Gennaro. Classe 1938, Di Gennaro realizza i primi fumetti per lo studio Dami nel 1956, per collaborare poi al Corriere Dei Piccoli. Si dedica successivamente quasi del tutto all’illustrazione per la Domenica Del Corriere, il Corriere dei Piccoli, divenuto poi Corriere dei Ragazzi e Corrier Boy, e per altre testate Rizzoli. Come racconta in una monografia dedicatagli qualche anno fa, Di Gennaro, che è autore completamente autodidatta, ha scoperto il disegno per caso, un giorno, all’asilo. COMICON 2011 offre quindi un’occasione importante per riscoprire uno degli autori che hanno fatto la storia del fumetto in Italia.

LA BIBLIOTECA DI GUIDO CREPAX
La mostra indaga il rapporto tra Fumetto & Letteratura che è sempre stata la pietra di paragone dei grandi autori di fumetto, la linfa da cui prendevano spunto per le loro creazioni originali. Guido Crepax affronta quattro grandi classici – “Lo strano caso del dottor Jekyll e di mister Hyde” di Stevenson, “I racconti del Mistero” di Poe, “Il giro di vite di Henry James” e le “Memorie di Casanova” , sia quale omaggio per le fonti della propria formazione d’artista, sia per esaltarli e mostrarne un lato fino allora inedito.

ECHI DI TAMBURO
Un’altra mostra centrata sul rapporto Fumetto & Musica è dedicata invece, a venticinque anni dalla sua scomparsa, al genio fumettistico di Stefano Tamburini. Creatore di Ranxerox e inventore grafico di Frigidaire, Tamburini è protagonista di un percorso antologico intitolato ECHI DI TAMBURO, che presta particolare attenzione alle sue produzioni in ambito musicale. La mostra è curata insieme a Michele Mordente.

COMIC ON COVER
Ancora sul versante Fumetto & Musica, ecco l'iniziativa ideata e curata da Carmine D’Onofrio che si configura come mostra-evento dedicata alla Cover Art. La mostra è articolata in una esposizione delle copertine degli album create da disegnatori e illustratori e documenta appunto il rapporto tra musica e fumetto. Le copertine e spesso interi libretti interni riccamente illustrati affiancano alla musica un lavoro grafico di qualità, trasformando il disco in un oggetto d’Arte, un progetto di comunicazione aggiornato alle istanze artistiche dell’epoca.

COLORS – SUPERHEROES
COLORS – SUPERHEROES nasce dalla collaborazione tra Comicon il nostro Salone e la rivista trimestrale COLORS, che ha messo in cantiere un significativo progetto. Per questa speciale edizione, presentata ufficialmente a COMICON, Colors ha completamente abbandonato i tradizionali reportage fotografici che l’hanno sempre caratterizzata per sostituirli interamente con le pagine a fumetti, a riprova della forza artistica e comunicativa del nostro medium.
Il sottotitolo provocatorio Superheroes indaga infatti vicende di eroi comuni di paesi e realtà disagiate quando non tragiche, attraverso ben dodici storie a fumetti realizzate da autori provenienti da tutto il mondo.

FUTURO ANTERIORE: MUSICA&FUMETTO 150 ANNI IN 8 CANZONI
L’edizione 2011 della consueta mostra collettiva FUTURO ANTERIORE, promossa e organizzata insieme al Centro Fumetto Andrea Pazienza, ha come tema la Musica, in linea con il tema principale del Salone. Costruire incroci inediti tra Musica & Fumetto trova poi ulteriori motivazioni nell’esperienza appena conclusa da parte del Centro Fumetto Andrea Pazienza che ha condotto assieme al Comune di Cremona un progetto denominato 7 Note. Musica e Arte Contemporanea, dove sette linguaggi si sono confrontati con sette generi musicali. Al tema si aggiunge poi un’ulteriore e specifica caratterizzazione, legata alle celebrazioni in corso dell’Unità d’Italia e individuando proprio nella storia della nostra musica un’occasione di rielaborazione narrativa e artistica.

ZIGO STELLA HEAVY METALOVE
ZIGO STELLA HEAVY METALOVE è la storia di un viaggio onirico, fumetto/esposizione dell’autore milanese Maurizio Rosenzweig. Mentre Zigo fa ritorno a casa, tra le varie identità che assume durante il trip, c’è soprattutto quella della più grande rockstar del mondo. Le tavole della mostra tracciano un percorso musicale che illustra la storia dell’heavy metal partendo dal blues di Robert Johnson, passando per i Beatles e i Led Zeppelin fino ad arrivare ai Venom, raccontando lo strano rapporto che tutti questi gruppi hanno avuto con l’esoterismo e che ne collega gli stili e le intenzioni.

FAKE MUZIK MAG
FAKE MUSIK MAG è una grottesca jam visiva, in cui il fumettista e artista visivo AlePOP si diverte a canzonare l’ambiente musicale. AlePOP ironizza su talent show, divi vanesi e megalomani, organizzatori di festival, discografici trafficoni, critici gossipari, fans urlanti e modaioli, dj rintronati dai decibel e conduttori radio-televisivi bisbetici. In FAKE MUSIK MAGAZINE tutto è posticcio: interviste, recensioni, cover discografiche, news, inserzioni pubblicitarie. La mostra è realizzata insieme al mensile Repubblica XL.

NOSTALGIA CANAGLIA - ANTEPRIMA STRISCE DI XL

Il fumetto incontra la musica in Nostalgia Canaglia, tema delle strisce di XL di maggio. Gli autori di XL hanno dedicato i loro lavori all'omonima mostra collettiva di New Pop che ci sarà a giugno a Roma, dedicata alle canzoni di (nazional)Pop italiano, quelle un po’ cult un po' trash alla Sanremo. Le strip saranno esposte di nuovo anche a Roma al Nostalgia Canaglia Party al Circolo degli Artisti il 5 giugno, dove varie band indipendenti proporranno le loro versioni di questi classici del (nazional)pop italiano.
In collaborazione con La Repubblica XL.

Le Mostre OT
ovvero le mostre che seguono un percorso altro rispetto al tema principale del Salone.

QUESTO NON È IL FUMETTO FIAMMINGO
QUESTO NON È IL FUMETTO FIAMMINGO è il titolo della mostra collettiva di ben venti autori, frutto della collaborazione con il festival ospite per questo 2011, la manifestazione belga STRIP TURNHOUT e con la partecipazione del Fondo per la Letteratura Fiamminga. L’obiettivo della mostra - spin-off della grande esposizione del 2009 presso il prestigioso festival d’Angoulême - è quello di offrire uno sguardo complessivo sui nuovi talenti del fumetto fiammingo. Ecco gli autori in mostra: Serge Baeken, Randall C., Conz, Luc Cromheecke, Reinhart Croon, Pieter De Poortere, KIM Duchateau, Brecht Evens, Stijn Gisquière, Ilah, Jeroen Janssen, Nix, Philip Paquet, Olivier Schrauwen, Kristof Spaey, Simon Spruyt, Stedho, Gerolf Van de Perre, Maarten Vande Wiele e Judith Vanistendael.

GOVERNANTI - PADRONI A CASA VOSTRA
La SATIRA torna al nostro Salone ispirandosi a un paradosso (Come vi sentireste se, a casa vostra, la governante iniziasse a far funzionare la cose non secondo le vostre esigenze ma secondo le sue necessità e i propri interessi?), con un’esposizione dedicata a una classe di governanti al di sopra di ogni regola: i politici. Ecco satiricamente a confronto, Italia e Francia e i loro rispettivi campioni: L’Eliseo kitch di Sarkozy contro il farsesco Palazzo Chigi di Berlusconi. Due uomini di destra, transfughi della politica tradizionale, due paesi vicini, cugini e perennemente rivali descritti dalle matite di due giovani autori: Jul, firma di Charlie Hebdo e Fluide Glaciale, e Natangelo, cartoonist per Il Fatto Quotidiano e Linus.

MOSTRANTIPASTO 2011
In attesa di una grande esposizione che il nostro Salone dedicherà il prossimo anno a Carlo Peroni, ecco una mostra che pur nella sua non esaustività spazia dai tempi del Giornalino e del Corriere dei Piccoli a una carrellata di personaggi inventati da Perogatt come Gipsy, l’Ispettore Perogatt, Spugna, Gervasio e Slurp, con particolare attenzione quindi sulla sua produzione rivolta soprattutto ai più piccoli.

OSPITI
Il parterre nazionale e internazionale degli OSPITI del nostro Salone è anche quest’anno assai ricco. Dalla Francia, Jean Regnaud ed Émile Bravo, sceneggiatore e illustratore di Mia mamma (è in America, ha conosciuto Bufalo Bill), pubblicato da BAO Publishing: Bravo è in mostra alla Feltrinelli di piazza dei Martiri di Napoli per Riccioli d’oro e i sette orsi nani (sempre per BAO). In arrivo anche Jean-Claude Denis, tra i tanti autori presenti nella collettiva LA NONA. SINFONIE NELL’ARTE FUMETTISTICA, e noto da noi per Qualche mese a L’Amelie (Coconino). A completare la compagine transalpina, ecco poi Jul, Fred
Bernard e Baru. Dalla Spagna, in arrivo per la mostra sul fumetto spagnolo all’INSTITUTO CERVANTES NÁPOLES, gli autori Raule & Roger, pubblicati da noi per Edizioni BD, e David Rubin, autore Tunué. Dal Belgio, Maarten Vande Viele e Nix. Dalla Germania, autrice straordinaria ancora inedita in Italia, ecco Barbara Yelin, protagonista di una monografica al GOETHE-INSTITUT NEAPEL. Per la mostra COLORS – SUPERHEROES, ecco il nostro Alberto Ponticelli. Il maestro Aldo Di Gennaro è ovviamente presente per la MOSTRA che gli dedichiamo, così come il più giovane Maurizio Rosenzweig è anch’egli protagonista di una monografica tratta da un suo fumetto realizzato proprio per COMICON. Tra gli italiani presenti, tanti nomi di spicco: Manuele Fior, fresco vincitore del prestigioso Fauve d’Or ad Angoulême, Tanino Liberatore. Igort, Ivo Milazzo, Filippo Scòzzari, Claudio Stassi, Luigi Bernardi, Roberto Recchioni e Andrea Accardi.
Ma il Salone è tanto, tanto altro. Numerosissimi gli Incontri, le Proiezioni e le sedute di Autografi. Numerosi sono poi gli appuntamenti, le mostre e gli incontri fuori dalle due sedi principali del Salone e inseriti nel cartellone unico di COMIC(ON)OFF.

Il PROGRAMMA completo è consultabile sul nostro sito comicon.it.
Sabato 30 aprile alle 18.30 nella grande Sala dell’Auditorium da non perdere la Cerimonia di consegna dei Premi COMICON-Micheluzzi (la giuria di quest’anno è composta da Carlo Peroni, Maurizio Nichetti, Maurizio de Giovanni, Nicola Conte, Luca Raffaelli) Domenica 1° maggio alle 17.00, sempre in Auditorium, Consegna dei Premi del concorso IMAGO.
Alla Mostra d’Oltremare tutto il mondo del Gioco e del Videogioco, oltre a tanti eventi come il sempre più importante e seguito Comicon Cosplay Challenge, sfilata di cosplayer che ha il suo momento conclusivo domenica 1° maggio a partire dalle 15.00 sul Palco del Giardino dei Cedri.
La 13esima edizione di Napoli COMICON è promossa dalla Soprintendenza SPAE e per il Polo Museale della Città di Napoli, con il patrocinio della Provincia di Napoli e della Regione Campania, in collaborazione con la Mostra d’Oltremare, il Comune di Napoli V Municipalità, l’Institut Français de Naples, l’Instituto Cervantes Nápoles, il Goethe-Institut Neapel e l’Ordine dei Giornalisti della Regione Campania.

ORARI: venerdì-domenica dalle 10:00 alle 20:00; solo sabato e solo alla Mostra d’Oltremare 10:00-22:00
BIGLIETTI: biglietto unico a 10 euro per entrambe le sedi e tutti e tre i giorni; under 12 e over 65 a 7 euro
Tags: | Comicon
caricamento in corso...

 
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.