Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Mortal Kombat</b> bandito in Australia

Mortal Kombat bandito in Australia

Mortal Kombat 2011

PS3, X360

Picchiaduro

Italiano

Warner

21 aprile 2011

A cura di Andrea “jewel” Rubino del 25/02/2011
La Classification Board australiana ha ufficialmente valutato i contenuti di Mortal Kombat ritenendoli, purtroppo, al di fuori dei limiti concessi dai game-ratings del paese e vietando così la vendita del titolo. Sembra che la colpa di tale ban sia tutta da attribuire alla brutalità dei fatality di questo capitolo, descritti come "non adatti a giocatori minori di 18 anni". In Australia, infatti, la più alta categoria di rating è MA 15+.
Al momento, sotto le pressioni di Warner Bros. Interactive Entertainment Australia, lo stato sta valutando l'introduzione di una categoria R18+, dedicata esclusivamente ad un pubblico più maturo.
In alternativa, il publisher potrebbe decidere di modificare i contenuti per la versione localizzata del gioco, come è già successo, nel passato, con Valve e Left 4 Dead 2.

Vi terremo aggiornati sulla vicenda.