Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>AESVI</b> sulla proprietà intellettuale

AESVI sulla proprietà intellettuale

AESVI

APPLE, NDS, PC, PS2, PS3, PSP, WII, X360

A cura di Tommaso “FireZdragon” Valentini del 14/10/2010
AESVI interviene oggi, nella persona dell'’Anti-Piracy Manager Aron Park, alla prima giornata di dibattito del “Seminario sul ruolo delle Dogane nella tutela dei diritti di proprietà intellettuale nel Sud-Est Europa” organizzato dall’'Agenzia delle Dogane Italiana in collaborazione con la Commissione Europea nell'’ambito del Programma Dogana 2013.

Il seminario - volto a promuovere il ruolo delle amministrazioni doganali nella lotta alla contraffazione e alla pirateria e rafforzare la cooperazione tra le Dogane e le associazioni di categoria interessate - vedrà la partecipazione di numerosi paesi membri UE tra cui Austria, Bulgaria, Cipro, Grecia, Ungheria, Malta, Romania e Slovenia.

AESVI, invitata a portare la propria esperienza sul fenomeno, coglie l'’occasione per ribadire la rilevanza strategica dell'’incremento delle attività di enforcement a livello doganale dei Paesi UE e la necessità della lotta contro la diffusione dei dispositivi di elusione delle misure di protezione tecnologica delle console per videogiochi.

"La possibilità di intervenire in questo contesto internazionale è senza dubbio molto importante per la nostra Associazione per presentare le peculiarità legate alla contraffazione e pirateria nel settore videoludico”" – ha dichiarato Gaetano Ruvolo, Presidente AESVI .–" “Queste iniziative confermano la crescente attenzione delle istituzioni sul tema della tutela della proprietà intellettuale e auspichiamo che gli esiti dei lavori possano portare a concreti benefici al contrasto del fenomeno”."