Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
WWDC 14, Apple annuncia OS X Yosemite, arriva gratis nei prossimi mesi

WWDC 14, Apple annuncia OS X Yosemite, arriva gratis nei prossimi mesi

WWDC 2014

APPLE

2-6 giugno 2014

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 02/06/2014
Nel corso della WWDC 14, Apple ha appena annunciato il suo nuovo sistema operativo, Mac OS X Yosemite. Quest'ultimo prosegue l'evoluzione del suo predecessore, ed avvicina sempre di più i sistemi Mac a quelli iOS, con un design che ne richiama le icone. La dock abbandona inoltre il design 3D, divenendo identica a quella dei device mobile, e le finestre diventeranno translucide.



Inserita anche la possibilità di scegliere colori scuri per l'interfaccia di sistema, oltre ad un nuovo look per tutte le sidebar, Notification Centre compreso – che ora potrà anche utilizzare dei widget. Novità anche per Spotlight, che consente ora di cercare non solo i propri file e le proprie app, ma anche i propri contatti. Oltretutto, non farà più solo da calcolatrice, ma anche da convertitore di misura in tempo reale, e consentirà di ricerca anche luoghi nella mappa – come ristoranti, dei quali vedremo le recensioni – o addirittura film al cinema.

Rinfrescata anche per il browser Safari, che riduce al minimo la sua interfaccia per concedere più spazio ai contenuti, e che utilizza un unico box per la gestione degli url, delle ricerche e dei preferiti. Grazie alla sua nuova ottimizzazione, Safari consentirà ora di risparmiare fino a due ore di batteria sui vostri portatili rispetto ad altri browser, e dalle statistiche risulta essere due volte più performante di Google Chrome.

Con questo nuovo sistema operativo, Apple ha anche finalmente abilitato la possibilità di utilizzare AirDrop tra iOS e OS X, così da trasferire file tra i dispositivi in cloud.
Yosemite introduce anche Handoff, che vi consente di far interagire in tempo reale i vostri device mobile con il vostro Mac: se, ad esempio, cominciate a battere una mail su iPhone, essa verrà rilevata dal Mac e, cliccando sull'apposita icona, potrete proseguirne la scrittura da computer.
L'interazione tra dispositivo mobile e computer si estende anche all'hotspot istantaneo, e alla possibilità di rispondere alle vostre telefonate direttamente da Mac: quando squillerà il vostro iPhone, infatti, lo farà anche il vostro Mac, e potrete rispondere e conversare tramite il microfono del computer.

OS X Yosemite sarà disponibile gratuitamente per il download. Gli sviluppatori potranno accedervi in beta da oggi, mentre la distribuzione agli utenti è prevista entro pochi mesi.