Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Apple pronta a rimborsare gli acquisti In-App

Apple pronta a rimborsare gli acquisti In-App

Apple
A cura di Samuele “SamWolf” Zaboi del 26/02/2013
La casa di Cupertino è pronta a rimborsare, solo sul suolo statunitense, tutti quelli acquisti In-App fatti in modo accidentale. La bagarre è iniziata molti mesi fa quando Apple non aveva ancora studiato un modo efficace per bloccare gli acquisti In-App, soprattutto da parte dei bambini. Da qui è partita, da parte di un gruppo di consumatori degli Stati Uniti, una class action contro l’azienda di Cupertino che ha portato al seguente accordo: tutti coloro che riusciranno a dimostrare che l’acquisto dei power up sia stato fatto da parte dei minori, a cui non era mai stata fornita la password dell’account, la società di Cupertino fornirà 5 $ di credito iTunes o rimborsi in contanti se gli acquisti In-App avranno superato quota 30 $. Occorre ricordare che tutto questo movimento di protesta è nato in terra statunitense e quindi non porterà nessun effetto sui clienti Apple europei, almeno per ora.