Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
<b>Apple</b> ingloba i talenti israeliani

Apple ingloba i talenti israeliani

Apple
A cura di Pasquale “P.squalo” Fabbozzi del 25/01/2012
L'azienda israeliana Anobit, specializzata nella produzione di memorie flash, è stata ufficialmente presentata come parte integrante di Apple l’11 gennaio, e durante la conferenza sul primo trimestre fiscale, il CEO dell'azienda di Cupertino ha dichiarato che Anobit sarà integrata nel principale team di ingegneri hardware, spiegando come Apple non creda nella politica aziendale di creare molte division a differenza delle aziende concorrenti, come Microsoft, che operano con un elevato numero di frammentazioni, da qui la decisione di incorporare il gruppo Anobit direttamente in quello già esistente della mela morsicata.

Da Apple hanno confermato la spesa d’acquisto per Anobit che sarebbe stata attorno ai 500 milioni di dollari, lasciando gli altri dettagli sull’acquisizione segreti, inducendo così la maggior parte degli analisti a pensare l'azienda cominci a puntare al controllo della catena di fornitori, altri invece che si presti a lanciare la produzione di nuove memorie SSD.